Translate

lunedì 27 aprile 2015

Carciofini sott'olio


Tempo di carciofi non può mancare una ricetta tradizionale, i carciofini sono buoni come contorno per le cene estive o per i pranzi, aggiunti a un'insalata o come antipasto.
Per questa ricetta ho usato i carciofi spinosi di Menfi (Ag), potete farli e conservarli nei vasetti sterilizzati oppure mangiarli subito dopo la preparazione. Bastano pochi ingredienti per un piatto meraviglioso, io ho usato solo prodotti freschi, bio e locali: dai carciofi, al sedano, ai limoni, all'olio extravergine di oliva spremuto a freddo. Ovviamente se non avete lo stesso tipo di olio o lo stesso tipo di carciofo potete provare a fare la ricetta ugualmente, non verrà identica eh.. ma sarà buona lo stesso! ;)

Ingredienti:
carciofi 
limoni
olio evo
sedano
aceto di vino bianco e acqua (per la bollitura)

Preparazione:
Pulire i carciofi con il limone, eliminando i gambi e le foglie esterne, lasciando solo il cuore tenero.
Una volta puliti metterli in una ciotola con il succo di limone (questo serve per non farli annerire). Fate bollire acqua e aceto in parti uguali, quando inizia a bollire tuffateci dentro i carciofi per 5 minuti, scolarli e asciugarli per bene. Conditeli con olio evo e sedano, se pensate di mangiarli presto conservateli per qualche giorno in frigo. Invece se volete fare le conserve metteteli dentro i vasetti di vetro a chiusura ermetica sterilizzati, sistemandoli ad uno ad uno, unite il sedano tagliuzzato e coprite il tutto con abbondante olio evo. Conservateli in un luogo fresco e asciutto controllando il livello dell'olio e aggiungerlo per 2-3 giorni. Quando l'olio non avrà più bisogno di aggiunte potete chiudere i tappi.

giovedì 2 aprile 2015

Torta arancia e banana

Finalmente un dolce con la bella frutta di stagione! Adesso con l'arrivo della primavera non vedo l'ora di usare altra frutta. Per il momento ci sono tante arance quindi ho voluto fare questa torta soffice, a base di arance e banane, con sopra gelatina all'arancia senza zucchero!!

Ingredienti :
Farina di avena 200 g
Fecola di patate 50 g
Arancia bio
Olio evo 80 ml
Zucchero di canna 100 g
Due banane mature
Mezza bustina di lievito per dolci

Preparazione :
Schiacciate con una forchetta le due banane mature. Spremete 50 ml di succo e grattuggiate metà della scorza di arancia, aggiungeteli alla banana. Iniziate a sbattere gli ingredienti con una frusta elettrica e aggiungete le farine, lo zucchero, il lievito e l'olio, continuate a lavorare il composto fino a quando diventerà omogeneo e senza grumi. Trasferitelo in una tortiera oliata e infarinata oppure coperta di carta da forno.
Cuocere a 180° a forno caldo per 35° minuti (consiglio sempre di fare la prova stecchino e quando è asciutta toglierla dal forno). Versate la gelatina, dopo averla fatta intiepidire, sulla base e livellarla.
Alla fine decorate a piacere con la scorza di arancia.

Per la gelatina :
Spremuta di 3 arance
Un cucchiaio di fecola di patate

Preparazione :
Su un pentolino a fuoco spento sciogliete la fecola nella spremuta. Mettete sul fuoco a fiamma bassa, mescolate continuamente con un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto gelatinoso, trasferitelo subito sulla superficie della torta e livellate.