Translate

venerdì 10 febbraio 2017

Gnocchi di platano

Non so come scusarmi per questa assenza se non con il riniziare a condividere le ricette! :)
Inizio da qui, con questa ricetta fruttariana che tanto mi ha stupito in positivo.
Questi gnocchi non hanno nulla da invidiare a quelli classici, e farli non è così difficili come sembra!

Ingredienti (per 2 persone):

Platani acerbi (verdi)
Acqua q.b
Olio evo q.b
Un pizzico di sale

Procedimento:
Infornare i platani a 200° per circa 30 minuti, sfornateli quando diventano neri.
Sbucciate i platani ancora caldi e tagliateli a pezzi piccoli, frullarli aggiungendo: acqua, sale, olio quanto basta, fino ad ottenere un impasto compatto ed omogeneo.
Impastate e formate un panetto che dividerete in pezzi grossolanamente, maneggiate con cura le porzioni di impasto fino ad ottenere dei filoncini dallo spessore di circa 2 cm.
Iniziare a tagliare gli gnocchi e disponeteli su un vassoio. Portare a bollore l'acqua in una pentola capiente e tuffare gli gnocchi. Dopo pochi istanti vedrete salirli a galla, sarà quello il momento di scolarli. Uniteli alla salsa di pomodoro che avete precedentemente preparato, mescolare ed impiattare. Servire con una spolverata di parmigiano vegan (Io l'ho preparato frullando mandorle, nocciole, lievito in scaglie, sale e spezie a piacere).










Se li provate fatemi sapere come sono venuti e se vi va lasciate un commento qui sotto, per qualsiasi dubbio sono qui a rispondervi!! :)

A presto,
Betty